Laboratori dal basso: una guida concreta per imprenditori con la Puglia nel cuore

Cosa vuol dire oggi diventare imprenditori? E’ proprio vero che fare impresa, soprattutto in ambiti particolari come l’innovazione sociale e la cultura, porta con sé rischi inevitabili? Esistono strumenti e metodi in grado di aiutarci a trasformare un’idea in un business concreto, senza spendere tempo e risorse inutilmente?

Affronteremo tutte queste domande durante il laboratorio NEET need E.U., in programma il 27 e 28 gennaio nell’ambito di Laboratori dal Basso, l’iniziativa promossa dalla Regione Puglia e dedicata ai giovani che vogliono fare impresa secondo i principi di responsabilità sociale, economica e ambientale.

A CHI E’ RIVOLTO IL LABORATORIO
Il Laboratorio è rivolto a chi è disposto a spendersi, imprenditorialmente, per migliorare la società, per risolvere un problema importante per le persone, per indirizzare il cambiamento verso un futuro più equo, sostenibile, a misura d’uomo.

I partecipanti possono essere portatori di un’idea imprenditoriale, o solo di un’intenzione imprenditoriale, o di competenze che intendono spendere in un contesto di imprenditoria sociale: nel corso del laboratorio, chi non porta con sè un progetto d’impresa avrà l’opportunità di cimentarsi su progetti reali, anche se non propri, e di conoscere persone animate da intenzioni simili, con le quali porre le basi per futuri dialoghi e collaborazioni.

COSA IMPARERANNO I PARTECIPANTI
Nell’ambito del laboratorio gli aspiranti imprenditori sociali impareranno:

  • Cosa significa e perché è importante testare ogni aspetto della nostra idea di business, affinchè l’impatto sociale sia reale e sostenuto da un effettivo impatto economico;
  • Come si passa dall’idea all’esplorazione dei segmenti di mercato e del problema che si intende indirizzare per i propri utenti;
  • Come costruire un Business Model e come incontrare i primi clienti;
  • Come far evolvere la nostra idea esperimento dopo esperimento, gestirne il rischio, misurarne il progresso, e assicurarsi che evolva insieme al mercato, in modo disciplinato e senza sprechi di risorse.

Alla fine dei due giorni ogni partecipante avrà in mano una guida concreta, costruita su misura del proprio progetto e modellata secondo attitudine e obiettivi personali. Insomma, tutto ciò che serve per muovere i primi passi di un’avventura imprenditoriale che voglia innovare la società in modo sostenibile e duraturo.
COME E’ STRUTTURATO IL LABORATORIO
Si tratta di un corso intensivo e pratico, in cui l’apprendimento avverrà attraverso l’azione e l’applicazione.

Duarta: 2 giorni, 27 e 28 gennaio (8+8 ore).

Formato: learning by doing.

  • I partecipanti presentano le proprie idee progettuali, esprimono il proprio gradimento rispetto alle idee degli altri, e si organizzano in team di progetto, attorno alle idee progettuali più popolari;
  • Ogni progetto diventa quindi una piattaforma di apprendimento, sul quale mettere in pratica — seduta stante — le informazioni acquisite dal docente;
  • Ad ogni intervento formativo, della durata massima di 30 min, segue una sessione applicativa per consolidare la padronanza degli strumenti di analisi e progettazione.
10403264_764143950347204_8770968134061999439_n

DOCENTE
Cosimo Panetta — The Doers

Ha lavorato come imprenditore, manager e business developer in piccole e grandi aziende, da quando aveva 20 anni. A un certo punto della sua carriera, scopre il Movimento Lean Startup e se ne innamora, così nel 2011 fonda The Doers: da allora dedica le sue competenze a progetti imprenditoriali innovativi, per farli crescere con il minimo rischio e il massimo apprendimento.

INFORMAZIONE AGGIUNTIVE
Dove: Crispiano (TA) — Biblioteca Civica

Programma dettagliato: http://www.laboratoridalbasso.it/laboratorio/neet-need-e-u/

Realizzato da: Stipa delle fate e Circolo Arci-Uisp Crispiano

Prerequisiti per partecipare al corso: nessuno. Si incoraggiano i partecipanti a munirsi di laptop personale per facilitare lo svolgimento delle attività di gruppo.

La lezione sarà anche trasmessa in streaming.

Per qualsiasi domanda contattare il docente: cosimo@thedoers.co